Patrocinio di Padova

Single Blog Title

This is a single blog caption

Un super Calcio Padova Femminile batte di misura la seconda in classifica

Si è giocata ieri, domenica 10 febbraio, la 4° giornata di ritorno contro il FiberPasta Chiaravalle, partita ad altissimi ritmi con occasioni da entrambe le parti.
Primo tempo che, paratone dei due estremi difensori, salvataggi sulla linea, occasioni sprecate, si conclude con un 0 a 0 che prospetta una seconda frazione ad altissima intensità.

Il secondo tempo, infatti, si apre com’era finito il primo, ma sono le ospiti ad andare in vantaggio con Fattori dopo 4′ e 31” su disattenzione difensiva da calcio d’angolo. La risposta è stata quasi immediata, a 5′ e 52”, Zanco recupera un pallone fondamentale in difesa e avvia Pinto in azione solitaria verso la porta, dopo aver saltato 2 avversarie, insacca all’angolino basso alla destra dell’estremo difensore (Radu), per il momentaneo pareggio.

Il vantaggio arriva quando il tabellone segna 6.27 dalla fine, con un incursione sulla fascia di Giacomazzi in cui calcia sul secondo palo e trova Quagliotto che appoggia e segna il 2 a 1, ritorno, per lei, dopo 2 giornate out per infortunio.

Mister Ercolin dichiara a fine gara: ”Partita giocata alla grande contro la seconda della classe e vittoria strameritata con il risultato che ci va anche un po’ stretto… Complimenti alle ragazze che hanno dimostrato di meritare anche qualche posizione in più in classifica…”

Formazioni:
Calcio Padova Femminile:
1. Avella, 3. Mezzasalma, 4. Gesiot, 6. Palma, 7. Quagliotto, 8. Giacomazzi, 9. Rettore, 10. Mingardi, 12. Penello, 13. Zanco, 14. Santi, 24. Pinto (c) – Mister: Cristiano Ercolin
FiberPasta Chiaravalle: 1. Radu, 3. Diaz, 5. Fabbri, 6. Costantini, 7. Centola, 9. Fattori, 10. Catena, 11. Caciorgna (c), 19. Magnanti, 21. Brutti, 22. Fakaros – Mister: Nicolò Molinelli

Reti:
Primo tempo: –
Secondo tempo: 4.31 Fattori (C) – 5.52 Pinto (P) – 13.33 Quagliotto (P)

Ammonizioni: 13.54 Mezzasalma (P)
Esplusioni:

Time Out:
Primo tempo: 8.26 (P), 13.27 (C)
Secondo tempo: 6.00 (P), 16.28 (C)

Falli:
Primo tempo:
3.57 (P), 13.54 (P), 19.56 (C)
Secondo tempo: 1.53 (P), 19.29 (P)

—————————————————————————————————————————————

LE PAGELLE DI MARTA BERTOLDO:
Ritorna l’appuntamento fisso del post partita:

AVELLA:
Dopo la scorsa prestazione ci si aspettava di più. Fa rischiare l’infarto a tutto il palazzetto quando liscia una palla che finisce sul palo. Oggi non avrebbe azzeccato una presa neanche con il bostik. CAPITAN VENTOSA

MEZZASALMA:
Fuori piove perché inaspettatamente parte titolare. Le bastano cinque minuti e un’entrata killer su un’avversaria per riconquistarsi la panchina, dalla quale non si schioda fino al 40esimo. FERMACARTE

GESIOT:
Oggi liscia più di uno shampoo professionale. Il suo tempismo nell’arrivare in orario al campo rispecchia quello necessario perché entri in partita: parte in ritardo ma recupera sul finale. DIESEL

PALMA:
Oggi non male. Fa buoni controlli e tiene palla più del solito. Nonostante tutto però non ha occasioni di essere pericolosa.. non vede la porta dall’era paleozoica. ARCHEOLOGA

QUAGLIOTTO:
Dopo varie giornate fuori, firma il ritorno in campo con un gol fondamentale. Ormai è il bomber di razza del calcio Padova. QUAGLIAGOL

GIACOMAZZI:
Mette la je davanti la porta con due rasoiate sul secondo palo. Combatte, lotta e salta di testa come stesse giocando a 11. Recupera palloni, non si lascia sopraffare dalle avversarie e non usa mezze misure. GATTUSA

RETTORE:
Trova spazio solo il primo tempo.. nel secondo sta a guardare. La prende sul personale e anche oggi festeggia con la squadra domani. PERMALOSA

MINGARDI:
Il suo destino era già scritto e come ogni domenica sta seduta 40 minuti. Trova l’unica gioia della partita nell’assistere e medicare il capitano. INFERMIERA

PENELLO:
Si stava meglio quando si(d) stava peggio. Da quando il numero uno padovano si è ripreso bene dall’infortunio lei è costretta a guardare da fuori. MALINCONICA

ZANCO:
Dopo un periodo di eclissi ritorna tra i comuni mortali con una prestazione sopra le righe. Con il minutaggio guadagnato oggi può compensare fino a fine stagione. ZANCOVIC RETURNS

SANTI:
Il mister le dà fiducia e parte titolare sia la prima che la seconda frazione di gioco. Lei ringrazia sbagliando un gol a porta vuota. Non le piace vincere facile. PONZI PONZI POPOPO

PINTO:
Anche oggi il mister avrebbe voluto farla giocare 40 minuti. Trova lo stratagemma per stare fuori e recuperare fiato fingendo di infortunarsi. Nel secondo tempo segna il gol del pareggio ed esulta urlando per 30 secondi senza mai respirare. APNEA STATICA

ERCOLIN:
Stupisce per la brevità dei discorsi pre partita. Cristiano di nome e di fatto, oggi non urla e non impreca mai, se non per protestare. SCIOPERO SINDACALE

VALSO:
Al solito prende appunti sulla partita. A metà si distrae per chiedere a gran voce mocio e spazzolone per pulire la palestra. Non lo sentono e comincia il gioco dei mimi. BIDELLO

COLETTO:
Presta particolare attentenzione a movimenti e schemi delle rivali. Prevede le mosse avversarie mettendo allerta le sue giocatrici quasi stesse giocando a Risiko. STRATEGA

ZABBEO:
Nel pre partita socializza con tutti: conoscenti, dirigenti avversari, custode, arbitri, vicina di casa. All’appello mancano solo i due liocorni. P.R.

MINGARDI M.:
Sempre presente alle partite in casa delle sue ragazze. Ogni 5 minuti suona la sveglia sul telefono e partono incitamenti a gran voce. DAI PADOVA!

BOCCARDO:
Prima e unica partita della stagione a cui assiste di persona. Passa i 40 minuti a criticare il gioco biancoscudato. ANTI CRIST(IAN)O

BERTOLDO:
(In)fortunata nel gioco, sfortunata in amore, si consola consola con il cibo. Da brava veneziana dopo pranzo mangia frittelle, portandone l’odore fino a Padova. FRITTO MISTO

FERRONI:
Compensa alla leggerezza del suo fisico leggendo una mattonata di testo su Platone. Speaker e dj di un certo livello, la preferiamo quando sta sui libri. INTELLETTUALE