Patrocinio di Padova

Single Blog Title

This is a single blog caption

Biancoscudate avanti al 3° turno, a dicembre con il Kick Off

Il Calcio Padova Femminile C5 espugna il PalaCeccato di Città di thiene con il risultato finale di 2-7.

Buona prestazione delle biancoscudate che nella prima frazione di gioco non si esprimono al meglio, ma nella ripresa cambiano atteggiamento e sfoderano un gioco all’altezza del loro potenziale.

L’arbitro fischia l’inizio della gara e Jessica Fernandez non si fa attendere troppo, dopo 22 secondi sigla la prima rete del match sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La partita è combattuta e i portieri vengono chiamati in causa da entrambe le parti. All’8’ di gioco è il Thiene ad avere l’occasione di pareggiare i conti, ma Silvia Avella, tra i pali, si fa trovare pronta e sventa ogni pericolo. Le biancoscudate sembrano contratte e non riescono a rendersi pericolose davanti la porta avversaria. Quando mancano 3’ alla fine del primo tempo e la situazione è ferma sullo 0-1, è Lidia Silva a dare una scossa alle proprie compagne con il gol dello 0-2. Termina così il primo tempo e si torna negli spogliatoi.

Nella ripresa il Padova sembra avere una marcia in più e arrivano subito i gol di Lidia Silva e Irene Gesiot. Il Thiene non si dà per vinto e al 3’ del secondo tempo sfrutta un errore in fase difensiva del Padova e mette in rete la palla del 1-4. Le biancoscudate reagiscono immediatamente con una bella triangolazione di Palma-Fernandez ma il portiere avversario con un bell’intervento nega la gioia del gol. Poco dopo è ancora Lidia Silva, tripletta oggi per lei, ad allungare le distanze e un bolide di Jessica Fernandez, sotto l’incrocio dei pali, neutralizza il portiere avversario e porta il risultato sull’ 1-6. Il Thiene cerca di reagire realizzando una punizione al limite dell’aria per un retropassaggio al portiere, ma il Padova sembra non subire il colpo e chiude definitivamente i conti con Carmen Pezzolla che mette a segno l’ultima rete della gara sugli sviluppi di una superba azione corale, tutta giocata di prima tra Pinto-Fernandez-Silva.

Il Calcio Padova Femminile accede così al terzo turno di Coppa Divisione, in calendario mercoledì 18 dicembre, in cui avrà l’occasione di confrontarsi con la corazzata Kick Off, militante in serie A1 e neo vincitrice della Supercoppa italiana.

Il prossimo appuntamento è in programma domenica 7 ottobre ore 17:00, con la prima partita di campionato, che vedrà le ragazze del duo Ercolin-Valso in trasferta a Rovigo, in casa del Granzette.

Ufficio Stampa: Miriam Palma

Statistiche match:
Reti:
Primo tempo: 0.22 Fernandez, 17.23 Silva
Secondo tempo: 1.50 Silva, 2.21 Gesiot, 3.27 Prestes, 5.25 Silva, 7.28 Fernandez, 13.25 Prestes, 15.50 Pezzolla

Time out:

Primo tempo: 5.56 Calcio Padova Femminile – 10.26 Città di Thiene C5
Secondo tempo: 7.36 Calcio Padova Femminile – 8.44 Città di Thiene C5

Falli:

Primo tempo:

Città di Thiene C5: 9.22 – 15.33
Calcio Padova Femminile: 4.28 – 13.42 – 18.49

Secondo Tempo:

Città di Thiene C5: 1.18 – 14.37 – 15.26
Calcio Padova Femminile: 0.11 – 12.51 – 18.0

—————————————————————————————————————————————

LE PAGELLE DI MARTA BERTOLDO (direttamente da Barcellona):
Ritorna l’appuntamento fisso del post partita:

AVELLA:
è sempre pronta e attenta, ma rimane così confusa dalle dinamiche del gol subito su punizione che si dimentica addirittura di pompare reggaeton a manetta in pulmino. Forse la musica è cambiata. Ci piace così. SILENT PARTY

MEZZASALMA:
Ancora infortunatina. Ancora ammalatina. Sempre un’adorabile pazzerellina. UNA MEZZA PAZZESKA

GESIOT:
infortunatella sul serveo, non sa se giocare o no. Poi gioca, segna e si applaude da sola, cogliendo l’occasione per porgersi i suoi più sentiti complimenti. FA TUTTO EA

PEZZOLLA:
Parte un po’ sottotono, ma poi viene rinfrancata dal gol e festeggia con un bel sacchettino di mele secche, senza lasciarne neanche un pezzettino al fan Damiano. MELA DAI?

PALMA:
Le mancano le amiche Bertoldo e Rettore, ma è indecisa su chi provare ad emulare come spirito e carrattere. Capo ultras o cap(r)o espiatorio? A onor del vero, interpreta benissimo entrambe le parti. MIRIAAAAN!

GIACOMAZZI:
Il campo per lei. Macina kilometri e caviglie lanciandosi in ottimi interventi difensivi. Guizzi notevoli anche in fase offensiva. MY NAME IS MAZZY, J.K. O’ MAZZY

PINTO:
Oggi è più agitata del solito. Dà il via ad un coro di urla che Munch levate proprio. AGITATRICE DI MASSE

FERNANDEZ:
Sempre sul pezzo(lla). Inventa assist e gol da favola, ma inciampa clamorosamente in una simpatica gaffe etno-linguistica. OH NO, IN BAGNO CI SONO I TURCHI

PENELLO:
Ancora mezza infortunata, presenzia comunque in panchina ed è contentissima di rompere la monocromia blu royal sfoggiando un luminoso giallo neon. CANARINA

SILVA:
Giornata da protagonista. Corre, passa, dribbla, sbuffa, si arrabbia. Segna tre gol, ma se contassimo anche tutti quelli mangiati sarebbero almeno otto e mezzo. LILLI GRUBER

BOCCARDO:
Ottime chiusure difensive che le costano fatica e sudore. Molto sudore. Troppo sudore. Ma come fa sudare così tanto? MISS MAGLIETTA BAGNATA

ZABBEO:
Oggi è oggetto di cori da stadio favolosi capitanati da Mirianpalma e si sente una star. C’è solo un dirigente. MARA-VIGLIOSA

ERCOLIN:
Nel primo tempo non sa se ridere, piangere o rovesciare improperi addosso a Mirianpalma. Ovviamente sceglie la terza opzione. Nel secondo si gusta una squadra diversa e rimane a bocca aperta sul gol firmato Pezzolla, nato da una triangolazione da oscar. Sta ancora applaudendo. SODDISFATTO

VALSO, COLETTO:
Poco da dire per i due moschettieri. Mentre Fabio cura la parta tecnica dei suoi portieri, Stefano cerca di fare lo stesso con le giocatrici di movimento. Ma tanto non lo caga nessuno. JUST AN ORDINARY DAY

QUAGLIOTTO&MINGARDI:
Una infortunata, l’altra ingarbugliata in pasticci burocratici che la tengono lontana dal campo, ma sempre presenti a sostegno della squadra. #DAICHENDON

MINGARDI SENIOR:
Soddisfattissimo delle sue atlete, si inventa un affettuoso nomignolo personalizzato per ciascuna di loro. Poi li dimentica in zero due e passa ad un appellativo più universale, che rivolge ad atlete, figlie, moglie, cani… CIAO CICCIA