Patrocinio di Padova

Single Blog Title

This is a single blog caption

Alessandra Onofri intervistata da “Il Gazzettino”

La preparatrice dei portieri Alessandra Onofri (nella foto) torna ad abbracciare il calcio a 5 femminile.
La rodigina ha accettato la proposta dell’ambizioso Padova in serie A2. «E’ una società ben strutturata e prestigiosa, dopo tre anni nel settore maschile avevo voglia di tornare nel femminile. L’obiettivo è disputare una stagione di buon livello», commenta.

Onofri, classe 1982, dopo una brillante carriera da portiere, che l’ha portata fino all’A1, sette anni fa ha iniziato ad allenare i portieri del Granzette, scalando tutte le categorie dalla D all’A2. Dopo una parentesi nel calcio a 11 maschile, è rimasta tre anni a SolesinoMonselice (calcio a 5 maschile in C e vivaio).

Dalla passata stagione si divide tra calcio e calcio a 5, da settembre allena i portieri nel Centro federale territoriale Figc di Verona. Alcuni anni fa la rodigina era salita agli onori della cronaca: con Samantha Clemente, erano le uniche due donne iscritte al corso di Uefa B a Rovigo per i tecnici. «Mi è stato proposto più volte di allenare una squadra, ma ormai sono specializzata sui portieri. Calcio a 11 e a 5 sono sport diversi, ma tattica e principi di gioco si possono abbinare». Il prossimo anno, se il Granzette rinuncerà alla promozione a tavolino in A1, potrebbe esserci un derby tra le arancionere e il Padova di Onofri.

Fonte: Alessandro Garbo de “Il Gazzettino”