Patrocinio di Padova

Single Blog Title

This is a single blog caption

Il terzo derby da calendario si chiude a reti inviolate

In Via Vermigli va in scena l’attesissimo derby Padova Venezia, valevole per la terza posizione in campionato. Nella prima frazione di gara sembrano più brillanti la biancoscudate che frenando le sfuriate arancio nero Verdi si avvicinano alla porta di Pinel con le conclusioni di Gastaldin e Stefanello.

L’azione più nitida del primo tempo capita sui piedi di Fabbruccio la quale su una respinta corta della retroguardia ospite si coordina al volo ma la palla si alza sopra la traversa. Il Venezia si fa vedere sfruttando la velocità dei suoi attaccanti ma Zuanti e Dalla Santa vengono ben contenuti da Amidei, Dal Pozzolo e tutta la retroguardia Padovana. Nella ripresa il copione rimane invariato ma le interpreti migliori risultano essere le ospiti le quali sfruttando il fisiologico calo fisico della squadra di casa si affacciano più volte nella tre quarti campo biancoscudata: Dal Pozzolo al decimo della ripresa salva sulla linea su conclusione avversaria.

Allo scadere una Polonio monumentale salva il risultato con una gran parata su un diagonale diretto in porta di Zuanti mettendo la ciliegina sulla torta su una prestazione maiuscola. Il match si chiude a reti inviolate, il risultato rispecchia gli equilibri visti in campo con un Padova vigile e puntuale in fase difensiva ma poco preciso e fortunato in fase conclusiva. Da segnalare l’esordio in prima squadra della giovane attaccante Giulia Bison, classe 2005.

Prossimo appuntamento ora per domenica 14 marzo in casa del Trento per l’ennesimo scontro al vertice.

Ufficio Stampa: Alessia Mazzucato