Patrocinio di Padova

Single Blog Title

This is a single blog caption
Articolo - Pordenone Calcio Femminile - Calcio Padova Femminile

Prima squadra: Padova beffato sul finale, il Portogruaro nel recupero fa suoi i tre punti in palio

Il Portogruaro si conferma squadra ostica da battere fra le mura amiche, la gara, ben gestita dalle ragazze di mister Di Stasio, sul finale lascia un grande amaro in bocca.
Il match si apre subito in salita per il calcio Padova che, dopo 2 minuti dal fischio di inizio, si trova in 10 per l’espulsione di Pittarello per fallo da ultimo uomo. L’inferiorità non sembra scalfire le biancoscudate: riallineati i ranghi, al 12esimo è capitan Fabbruccio a suonare la carica quando su punizione costringe il portiere agli straordinari. Sul corner che ne deriva, Zoppi inventa un gol da cineteca direttamente dalla bandierina per il vantaggio padovano e la prima rete in maglia biancoscudata.

Nemmeno il tempo di realizzare l’avvenuto sorpasso che al 16esimo la punta veneziana viene atterrata in area di rigore, dagli 11 metri le padrone di casa non sbagliano e riequilibrano il risultato sul pareggio. Ancora una volta tuttavia la reazione del Padova non si fa attendere e al 22esimo le biancoscudate reclamano per un gol fantasma negato a Biasiolo, sempre pericolosissima sui calci piazzati, brava a deviare di piede di prima intenzione un corner di Fabbruccio. Sempre Padova allo scadere del primo tempo quando Costantini si invola sull’esterno, serve un gran cross per l’inserimento di Gastaldin a cui viene impedita la marcatura solo dal palo.

Si apre la ripresa con il cambio, al quinto minuto, fra Gallinaro e Bison sul fronte offensivo. Proprio Bison poco dopo su punizione si rende pericolosa ma la sua conclusione non trova lo specchio della porta. Al 30esimo c’è l’esordio in maglia biancoscudata per Lovato, acquisto del mercato di gennaio, subentrata a Carli. Quando ormai i giochi sembrano fatti però è il Portogruaro al 49esimo, quindi in pieno recupero, a trovare da una punizione la via del gol e del definitivo vantaggio finale. Finisce quindi per 2 a 1 per le padrone di casa una gara ben amministrata dalle ragazze di mister Di Stasio, brave non solo a gestire l’inferiorità fin dai primi minuti ma a portarsi addirittura in vantaggio poco dopo. Rimane l’amaro in bocca per il punto sfumato nelle frazioni finali del match.

Prossimo appuntamento ora per domenica 27 per la gara casalinga contro il Riccione.

Ufficio Stampa: Alessia Mazzucato