Single Blog Title

This is a single blog caption
Articolo: Pro Venezia - Calcio Padova Femminile

Settore giovanile: Al tramonto, la Laguna si tinge di…Bianco-Rosso!

Un clima freddo ed un cielo terso accolgono le ragazze del Padova al loro arrivo nella Serenissima, per la classica partita da “dentro o fuori”.
Le due compagini sono separate da un solo punto e la posta in palio è il primo posto nel girone, con conseguente passaggio alla fase successiva del torneo.
Gara da nervi saldi e cuori forti, con le nostre ragazze che partono inevitabilmente un po’ contratte ma poi sono bravissime a trasformare l’evidente tensione in agonismo e applicazione tattica, secondo i dettami di mister Giovanni Cordella.
Partita che si sblocca già al 4° minuto direttamente su punizione dalla lunga distanza.

Ci pensa la “specialista” Sofia Bernardi a disegnare una magistrale parabola che i supporters seguono con il fiato sospeso, fino ad esplodere di gioia quando la palla si insacca sotto l’incrocio dei pali.
Appena il tempo di festeggiare il vantaggio che le “nostre” sono nuovamente in area avversaria, dove un intervento scomposto sulla portatrice di palla costringe il Direttore di Gara a decretare il calcio di rigore.
Sul dischetto va Nicole Osti che all’8° insacca con un rasoterra forte e preciso alla destra del portiere.

Con già due goal all’attivo le nostre subiscono l’inevitabile reazione delle padrone di casa, che aumentano il ritmo cercando di sfruttare il fattore-campo, un terreno di gioco rapido e di ridotte dimensioni al quale le ragazze del Padova sono meno abituate.
Ciò nonostante, le nostre chiudono abilmente tutti gli spazi limitando la veemenza delle avversarie e trovando la terza rete al 13°, quando S. Bernardi, direttamente da calcio d’angolo, trova il palo lontano e mette una seria ipoteca sul risultato finale.

Ad inizio secondo tempo un’improvvisa “sliding door”, con il Venezia che coglie un clamoroso palo su gran tiro da fuori. Dal possibile 3 a 1 che avrebbe potuto riaprire il match, al 4° goal patavino il passo è breve!
Due minuti più tardi, infatti, ancora Osti si fa trovare pronta su una presa difettosa del portiere lagunare e mette in rete da distanza ravvicinata, spegnendo di fatto ogni entusiasmo della squadra di casa.
Terzo parziale in controllo del match, con le nostre U15 che si concedono anche al bel gioco, sfoderando azioni rapide e precise, con tocchi spesso di prima intenzione che strappano applausi ai presenti.

Al 7° grande azione di Chiara Rado che scende sulla fascia sinistra, dribbla due avversarie e scocca un tiro forte e preciso che il portiere non trattiene. Grande soddisfazione per il nostro “piccolo-grande” terzino.
In una giornata con tante marcature, va giustamente sottolineata la grande prestazione di tutto il pacchetto arretrato che, con un mix di precisi anticipi e perfette chiusure, ha concesso pochissimo alle pur ostiche avversarie; giusto un paio di azioni pericolose nel finale di gara, a risultato ormai acquisito, sulle quali mette ottimamente una pezza il nostro estremo difensore Aurora Rizzato.
Soddisfazione personale anche per Camilla Cendon che al 22°, direttamente su punizione, piega le mani del portiere di casa, per la sesta marcatura.
Fischio finale con le ragazze in tripudio per la vittoria del match ed il primo posto finale che vale loro il passaggio alla fase successiva.
Grande festa anche a bordo campo, con cori e fumogeni a tingere meritatamente l’orizzonte di bianco-rosso!

Pro-Venezia – Padova Calcio Femminile: 0 – 6

Parziali:
1° tempo 0 – 3
2° tempo 0 – 1
3° tempo 0 – 2

Marcature: Bernardi (2) – Osti (2) – Rado (1) – Cendon (1)

Ufficio Stampa: Davide Costola